stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Ragazzo morto a Capaci, personal trainer indagato per omicidio colposo

Ragazzo morto a Capaci, personal trainer indagato per omicidio colposo

PALERMO. Omicidio colposo quale conseguenza di altro reato. Sarebbe questa l'ipotesi di reato per un uomo di 31 anni, la persona attualmente indagata per la morte di Alessandro Morello, 26 anni, il gestore di un bar trovato morto a letto dai genitori nei giorni scorsi. Nella stanza del ragazzo sono stati trovate delle sostanze utilizzate dai body builder in palestra per aumentare le loro prestazioni. Sostanze che sono tutt'ora sotto esame da parte dei carabinieri della compagnia di Carini, che svolgono le indagini, ma ci sarebbero pochi dubbi ormai sul fatto che si tratti di sostanze anabolizzanti, che in questo caso si sono rivelati micidiali per la salute di Alessandro.


L'indagato sarebbe un personal trainer che potrebbe aver venduto al giovane imprenditore, e forse non solo a lui, queste sostanze mortali. L'avvocato della famiglia Morello, Emanule Gualniera: "Per adesso è prematuro rilasciare dichiarazioni, ciò che è certo è il dramma che stanno vivendo i familiari per questa morte prematura. Sono fiducioso nella giustizia e ritengo che la verità emergerà".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X