stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Mafia, Palermo ricorda Paolo Giaccone

Mafia, Palermo ricorda Paolo Giaccone

Palermo, Archivio

PALERMO. L'11 agosto di 32 anni fa la mafia uccideva Paolo Giaccone, direttore dell'Istituto di Medicina legale del Policlinico di Palermo. Oggi è stato ricordato con una cerimonia nel luogo dell'omicidio al Policlinico alla presenza della figlia Milly Giaccone, del procuratore aggiunto Leonardo Agueci, di autorità politiche e militari. Giaccone, palermitano  era anche consulente della magistratura. Otto mesi prima dell'uccisione aveva ricevuto l'incarico di esaminare un'impronta digitale che un sicario aveva lasciato su una macchina durante la strage di Natale a Bagheria, in cui morì il boss Giovanni Di Peri. Giaccone aveva accertato che quell'impronta apparteneva proprio a uno dei killer, Pino Marchese. E per quella verifica il medico aveva ricevuto qualche avvertimento e la richiesta di cambiare il risultato della perizia. Giaccone si era rifiutato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X