DA GDS IN EDICOLA

Scuole al freddo a Palermo, cresce la protesta di studenti e genitori

Cresce la protesta a Palermo a causa di alcune aule dove mancano gli impianti di riscaldamento. Studenti e genitori sono sul piede di guerra e gli alunni entrano in classe con plaid e coperte, tengono addosso cappotti e giubbotti durante le lezioni.

Gli studenti dell'istituto "Marco Polo", ieri mattina, in segno di provocazione, sono entrati in classe e si sono seduti per terra allargando sui pavimenti grosse coperte. In classe, come riporta Anna Cane in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, i riscaldamenti ci sono ma non si possono utilizzare.

Disagi anche alla scuola primaria "Colozza" di via Imera dove alla mancanza di riscaldamenti si aggiunge anche il problema delle infiltrazioni e il timore che da un momento all’altro possa crollare parte del controsoffitto.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X