Palermo, Cuffaro torna all'Ars e scatta la protesta: "Non può entrare nell'aula Mattarella"

"Io non sto in silenzio". Questo lo slogan che ha caratterizzato la protesta di alcuni attivisti davanti alla sede dell'Ars contro Totò Cuffaro, tornato nella sede del Parlamento dopo quasi 10 anni.

"Non è degno di presentarsi nella sala di Mattarella - spiegano gli attivisti - può presentare il suo libro ovunque ma non qui. Cuffaro non può entrare all'Ars, è stato condannato per favoreggiamento aggravato alla mafia, può parlare ovunque ma non nella sala Piersanti Mattarella".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X