MADONIE

Strada per il Santuario di Madonna dell'Alto a Petralia, al via i lavori di sistemazione

Sono partiti i lavori per sistemare la strada che dal bivio di Petralia Sottana si collega al Santuario Madonna dell’Alto.

L'intervento è stato realizzato da una sinergia tra l'Ente Parco delle Madonie, l'assessorato regionale Agricoltura e foreste e il Comune di Petralia Sottana.

"Si tratta - afferma il commissario del Parco, Salvatore Caltagirone - di una sinergia di intenti e di azioni che sono rivolti ancora una volta, alla promozione del territorio e alla fruizione di luoghi sacri, che muovono attorno ad uno specifico segmento turistico, ma che proprio per la loro innata vocazione religiosa, richiamano durante l’anno, centinaia di turisti che visitano il Santuario, uno tra i più alti d’Italia e d’Europa posto sulla sommità del monte Alto a 1819 metri, che custodisce al suo interno una statua attribuita allo scultore Domenico Gagini datata 1471. Da sempre luogo di culto mariano delle comunità locali e simbolo di una religiosità che si unisce al misticismo elevato dell’anima, consente ad ognuno, nella contemplazione degli spazi naturali, di elevare il contatto con il Divino, facendolo divenire così come un proprio momento celebrativo in festa con tutta la Natura”.

Il Santuario della Madonna dell'Alto è meta ogni anno di pellegrinaggio nella prima quindicina di agosto fino alla conclusione solenne della festa che si celebra nella giornata di ferragosto portando la venerata statua in processione.

L'intervento è stato realizzato con la collaborazione del dirigente Vincenzo Lo Meo dell’assessorato Regionale Agricoltura e Foreste e del sindaco di Petralia Sottana Leonardo Neglia, che metteranno a disposizione uomini e mezzi per garantire i necessari lavori di manutenzione.

Sa. Bu.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X