Dieci opere, tre produzioni di danza e concerti: come sarà la stagione 2019 del Teatro Massimo

di

L'appuntamento è per settembre, mese in cui sarà annunciata la nuova stagione del teatro Massimo di Palermo.

In scena 10 opere, tre produzioni di danza e un fitto calendario di concerti.

L'opera di apertura sarà Turandot, ultimo incompiuto capolavoro di Puccini.

Scene, video e costumi saranno curati dal collettivo di artisti russi AES+F, che in questi giorni in occasione di Manifesta 12 è già ospite del Teatro Massimo con l’installazione Mare Mediterraneum (in Sala Pompeiana fino al 19 settembre).

In programma anche Il ritorno di Ulisse in patria di Claudio Monteverdi, che avrà la prima esecuzione al Teatro Massimo. L’opera sarà presentata nella visione di William Kentridge, con marionette ad affiancare i cantanti; un
allestimento che ha viaggiato in tutto il mondo e che arriva ora per la prima volta a Palermo.

A febbraio, in concomitanza con l’opera di Monteverdi, il Teatro Massimo si recherà per la seconda volta in tournée in Oman, dopo il grande successo ottenuto con La fille du régiment nel 2016: dal 7 al 10 febbraio l’Orchestra e il Coro saranno impegnati alla Royal Opera House di Muscat per La traviata.

Debutto al Teatro Massimo per My Fair Lady, il fortunatissimo musical di Alan Jay Lerner e Frederick Loewe, diretto dall’inglese Wayne Marshall.

Il Corpo di ballo del Teatro Massimo continuerà ad affrontare tanto il repertorio contemporaneo che quello classico, seguendo un percorso di versatilità che ne ha segnato gli ultimi anni.

All’interno della stagione di concerti si segnala il ritorno a Palermo di Omer Meir Wellber.

Altro appuntamento importante quello con Roberto Abbado, che salirà sul podio dell’Orchestra del Teatro Massimo in primavera.

Dirigerà la prima esecuzione palermitana di Alle vittime senza nome, scritta nel 2016 «in memoria dei tanti migranti saliti su barche sovraffollate nella speranza di raggiungere un mondo più felice e annegati in mare aperto prima di avvistare le coste italiane».

A maggio tre serate saranno dedicate al Ciclo Brahms.

Un’importante novità del 2018 sarà il ritorno della stagione dei concerti di canto, con sei grandi nomi della scena lirica internazionale: la prima sarà Mariella Devia, che torna al Teatro Massimo dopo la recente Norma e l’annuncio dell’addio alle scene.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X