Il Festino a Palermo: il video della processione delle reliquie. Lorefice: "Siamo chiamati a un cambiamento"

Dopo la lunga notte del Festino con spettacoli e acrobazie che hanno accompagnato il carro della Santuzza fino ai tradizionali fuochi d'artificio, è arrivato il giorno delle manifestazioni religiose.

Prima il Pontificale in Cattedrale, presieduto dall'arcivescovo, monsignor Corrado Lorefice, poi la tradizionale processione dell’urna argentea con le reliquie della Santuzza che ha chiuso gli eventi con al centro le parole forti urlate dall'arcivescovo dal palco di piazza Marina.

"Non è tempo di dormire. Siamo chiamati a un cambiamento. I nostri giovani perdono la speranza, costretti a partire, nelle periferie aumentano i poveri. Non lasciamo in mano a nessuno il nostro destino. Don Pino Puglisi diceva che è tempo di rimboccarci le maniche, di fare una proposta diversa alla cultura dell'illegalità. Non restiamo curvi, alziamoci in piedi, Palermo avrà un futuro se avremo la forza di costruirlo insieme contro l'anticultura della mafia".

Nel suo lungo discorso anche un appello all'accoglienza dei migranti. "Se chiudiamo i porti siamo dei disperati".

La processione delle reliquie ha seguito l’itinerario che è partito dalla Cattedrale proseguendo per corso Vittorio Emanuele, piazza Marina per poi tornare, lungo un tratto di via Maqueda, discesa dei Giovenchi, piazza Sant’Onofrio, via Panneria, piazza Monte di Pietà, via Judica, via Gioiamia, via Matteo Bonello fino alla Cattedrale per i tradizionali  giochi d’artificio.

Tgs e Rtp raccontano il Festino anche oggi. Per la prima volta in diretta, oltre allo storico corteo del 14 luglio, anche la processione religiosa. La diretta andrà avanti fino alle 23 circa.
Coloro che non si trovano in Sicilia, dall’Italia e dall’estero possono seguire l’evento sui canali 875 e 879 Viva l’Italia Channel sulla piattaforma Sky, in streaming su gds.it, rtptv.it e sulle pagine facebook Giornale di Sicilia e Salvo La Rosa official.

 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X