SANITA'

Paziente morì in ospedale a Palermo, imputazione coatta per omicidio colposo per 2 cardiologi

di

Il gip Nicola Aiello ha disposto l’imputazione coatta per i cardiologi Natale Faraone e Giuseppe Buffa dell’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo, accusati di omicidio colposo per la morte di Michele Bruno ad agosto del 2014.

Il giudice ha deciso dopo l’esito dell’incidente probatorio dal quale risulta che il decesso sarebbe stato causato da trombo-embolia polmonare bilaterale in occasione del nuovo ricovero al Buccheri dell’uomo. Secondo quanto raccolto dal giudice durante l’incidente probatorio, c’erano gli elementi per diagnosticare una trombo-embolia polmonare. L’omessa diagnosi avrebbe così causato la mancata esecuzione della terapia anticoagulante o trombolitica. Questa omissione sarebbe il nesso causale col decesso del paziente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X