Stellone suona la carica: "Nulla è compromesso, a Terni per vincere"

L’ultima chance, l’ultima spiaggia. Il Palermo prova ancora a riagganciare il treno diretto per la serie A, ma domani dovrà necessariamente vincere a Terni. Difficile ma comunque gara alla portata dei siciliani.

Roberto Stellone, in sala stampa, suona la carica: “Abbiamo lavorato su tanti aspetti, non si può fare ovviamente tutto quello che si vorrebbe, si rischia di fare poco e male. Sul piano mentale, sicuramente la vittoria col Bari poteva darci una classifica migliore ma nulla è compromesso: per Parma e Frosinone non ci sono sfide facili e scontate, un occhio agli altri sì, ma pensiamo prima a noi. Abbiamo avuto più giorni per preparare la partita, ma la settimana è stata comunque più corta. Arriviamo con le idee un po’ più chiare”.

Stellone annuncia anche la formazione che schiererà domani: “Questa è la formazione per domani: Pomini, Rispoli, Dawidowicz, Rajkovic, Aleesami; Coronado, Murawski, Chochev, Rolando; Moreo, La Gumina. Jajalo si è allenato solo ieri, non possiamo correre il rischio di perderlo per le prossime due partite o per i playoff. Magari se servirà entrerà a partita in corso. Igor, sappiamo che qualità ha e può anche diventare mezzala o mezzapunta. I moduli lasciano il tempo che trovano: conta lo spirito e voglio rivedere quanto visto contro il Bari. Patto nello spogliatoio? Ci siamo giocati il pari, adesso possiamo solo vincere. Abbiamo visto le cose buone e meno buone, abbiamo parlato e ci siamo detti che tutto è possibile. Dipende soprattutto da noi: pensiamo a fare tre punti domani. Poi tutto può succedere. Coronado esterno con nuove indicazioni? Non bisogna guardare la lavagnetta: lui può fare l’esterno o la punta, non gli dobbiamo dare compiti, deve agire nella metà campo libero di fare quello che vuole, saltando l’uomo con l’ultimo passaggio. Se viene a prendersi palla, uno fra La Gumina e Moreo dovranno pressare. Igor ha corsa e sa quello che deve fare. Quello che conta è l’atteggiamento”.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X