Buche, rifiuti e traffico: il caos quotidiano della via Villagrazia a Palermo

PALERMO. Buche, scaffe, tombini, strada dissestata, rifiuti e auto spesso in doppia fila che mandano in tilt la circolazione. Quasi da “girone dantesco” ma invece è tutta realtà, è la via Villagrazia, che collega Palermo con Altofonte e Monreale.

Come si vede da queste immagini, una delle principali arterie della periferia di Palermo, è una pista ad ostacoli, con tombini e tratti di strada spaccati. Rischia di diventare pericolosa sia per le automobili che per i pedoni che spesso la percorrono anche a piedi.

I rifiuti inoltre spesso e volentieri invadono la carreggiata, la raccolta va a rilento e il cattivo odore ovviamente crea disagi soprattutto ai residenti. Disagi anche perché quando piove in maniera più abbondante i tombini non reggono, trasformando la strada in un fiume d’acqua. Nelle ore clou – inoltre- le auto posteggiate ai bordi della strada intralciano il passaggio degli autobus e dei mezzi pesanti, creando così ingorghi quotidiani.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X