Ecco tutti gli appuntamenti di oggi a Palermo

di

Appuntamenti

Continua il programma di manifestazioni pensato per i settant’anni di Mimmo Cuticchio. Oggi alle 18,30, al Laboratorio dei Figli d’arte Cuticchio (via Bara all’Olivella) è in programma un confronto iconografico tra “I pupi di Cuticchio e le marionette dei Colla e figli”. Un vero e proprio “corpo a corpo” tra piccoli uomini e piccole donne, creati dalle mani di pupari e marionettisti. Che son poi cugini “di primo grado” visto che muovono fili o fanno combattere i paladini. Da un lato Mimmo Cuticchio rdall’altro, Eugenio Monti Colla, erede della famosa famiglia milanese di burattinai.

Oggi alle 10, nell’Aula Magna della Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale (Edificio 12, Campus universitario di Viale delle Scienze) il registaFerzan Ozpetek incontrerà gli studenti dell’Università degli Studi di Palermo. Durante l’incontro, organizzato in collaborazione con l’Associazione Fiori di Acciaio con il patrocinio del Comune di Palermo e di Gesap, il famoso regista terrà una lezione dal titolo<<Ferzan Ozpetek: un regista a “cuore aperto” >>. Interverranno il Rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari, il Presidente della Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale, Girolamo Cusimano ed il Direttore del Centro sperimentale di Cinematografia, Ivan Scinardo. Modererà l’incontro Giulia Noera. Parteciperanno Alessia Cervini, docente di Filmologia, e Gennaro Schembri, docente di Storia e tecniche dei linguaggio audiovisivi.

Una grande occasione per tutte le ragazze siciliane che sognano di calcare le passerelle romane dell’alta moda e del cinema. La darà, dalle 14.30 alle 18.30 di oggi, l’open casting che si terrà al Casale San Lorenzo, promosso dalla“Vanity Models Management”, dalla“MaxServices” e dalla “Piccy Models”: tre realtà guidate rispettivamente da Francesco Pampa, Massimiliano Vicari e Salvatore Di Betta, note per l’organizzazione e partecipazione a grandi eventi che hanno lanciato sulle passerelle nazionali e internazionali numerose ragazze siciliane.

Palermo nona tappa di avvicinamento al Congresso Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori italiani che si terrà a Roma dal 5 al 7 luglio prossimi. Saranno oltre quattrocento gli architetti provenienti da tutta l’Isola che nel capoluogo siciliano si confronteranno oggi sul tema “Le città del futuro. Idee, strategie e progetti per la Sicilia”. Una giornata di incontri, dibattiti e mostre ai Cantieri Culturali alla Zisa, per discutere di rigenerazione urbana, guardare alle esperienze europee di sviluppo territoriale e indagare sui processi in corso a Palermo e nelle altre città siciliane. Saranno proiettati video e sarà allestita anche una mostra di Terry Sanders, fotografo newyorkese che da anni esplora le città e i paesaggi dell’Isola (visitabile fino all’8 aprile alla Bottega 2 dei Cantieri Culturali alla Zisa).

Dal 6 all'8 aprile a Terrasini, all'interno del resort Città del Mare ci sarà la ventesima edizione del Travel Expo.  Ci saranno anche l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo e l’assessore all’Agricoltura Edgardo Bandiera al taglio del nastro della manifestazione, previsto oggi alle 12.15, insieme a Fabio Giambrone, presidente di Gesap spa, l’assessore all’Agricoltura Edgardo Bandiera, Dario Cartabellotta, direttore generale del Dipartimento Pesca Mediterranea che presenterà le opportunità del nuovo segmento "Turismo Azzurro";   John Alborante, Sales and Marketing Manager Italy di Ryanair che nell’occasione illustrerà le novità per il 2018 della compagnia irlandese; oltre che Toti Piscopo, amministratore unico di Logos srl Comunicazione e immagine, la società che organizza Travelexpo. A seguire verrà inaugurata l’area “Turismo Azzurro” con la presentazione de “Il progetto Sicilia Seafood, interventi a favore del settore della pesca e dell’acquacoltura siciliana” a cui interverranno, oltre all’assessore Bandiera, Nino Accetta, presidente di Federcoopesca Sicilia; Antonella e Giusi Mancuso, titolari di Pescaturismo I Mancuso di Ganzirri Messina; Dario Cartabellotta, dirigente generale del Dipartimento Pesca Mediterranea; Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa.

Da leggere

Un pomeriggio dedicato alla lettura attraverso l’ultimo numero del trimestrale di politica, cultura e ambiente pensato e realizzato da donne,  “Mezzocielo”, dal titolo “Uomini. Tregua, per favore”.La presentazione è prevista alle  17.30 di al caffè del Teatro Massimo. Presentano la segretaria nazionale dell’Ande, commendatore della Repubblica, Adele Campagna Sorrentino, e il regista Roberto Andò. Coordina Francesca Traina, componente della redazione della rivista. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

Da sentire

Tre concerti, in due sale per un locale. È la formula dell’intrattenimento proposta per oggi Dorian  di via Rosario Gerbasi 6, di fronte al molo Santa Lucia del porto di Palermo. Alle 22 nella sala piccola del locale inizierà il concerto di Marcello Mandreucci e Rosario Vella. Un viaggio nella musica made in Usa e italiana d’autore degli anni Sessanta e Settanta. Nella sala grande show confronto tra i Non dire no tributo Battisti e gli Schizzecha tributo Pino Daniele.

Un viaggio che consente al pubblico di sognare, partendo dal Caucaso, culla del vino, per giungere nel cuore del Mediterraneo attraverso un percorso narrativo pieno di fascino. Il tutto, avendo sempre il vino come strumento per la comprensione del mondo. Un testo pieno di tante sollecitazioni, “Perbacco, storie e racconti sul vino" di e con Sandro Dieli, che oggi al Caffè del Teatro Massimo, avrà come protagonista anche il dolce suono del pianoforte di Diego Spitaleri, con le musiche da lui stesso composte proprio per l’occasione.

A teatro

Giuseppe Cederna torna in scena al Teatro Biondo di Palermo, nella Sala Strehler dal 23 marzo all’8 aprile, con lo spettacolo Mozart - il sogno di un clown, ispirato al talento e alle musiche del grande compositore austriaco, che saranno eseguite in scena dal pianista Sandro D’Onofrio.

Oggi e domani alle ore 21 sul palcoscenico del Teatro Mediterraneo Occupato andrà in scena lo spettacolo XY, un progetto del regista Emiliano Brioschi prodotto da Today Produzione, in collaborazione con ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione e con il sostegno di Mixité Festival. Ingresso con contributo di 8 euro.

Da vedere

Oggi alle 18 a villa Zito, in via Libertà parte l'iniziativa "Incursioni contemporanee" con l'inaugurazione dell'allestimento di Daniele Franzella dal titolo "Gloria".

Fino al 22 aprile alla libreria del Mare di via Cala sarà possibile ammirare la mostra dal titolo Song of the sea di Angela Di Blasi e Giovanni Mattaliano. Ingresso libero.

La città di Palermo fa da sfondo con le sue mille contraddizioni tipiche delle periferie del mondo. E' arrivata al Museo Riso di corso Vittorio Emanuele a Palermo fino al 25 aprile la mostra "Scuola di Palermo" che raccoglie le opere di quattro amici ed artisti contemporanei palermitani Alessandro Bazan, Francesco De Grandi, Andrea di Marco scomparso sei anni fa e Fulvio di Piazza.

Un’operazione inedita, condotta per il museo Riso dal curatore, Sergio Troisi, con la collaborazione di Alessandro Pinto, e che per la prima volta mette a fuoco e rilegge in chiave critica questa stagione felice dell’arte contemporanea in Sicilia che ha visto il ritorno alla pittura come linguaggio d’elezione di una generazione di artisti.

Quarant'anni di pittura in novanta “Opere Scelte”. E’ questo il titolo della mostra dedicata ad Alfonso Leto, uno degli artisti più originali della generazione italiana contemporanea, in programma a Palermo, Palazzo Sant’Elia dal 24 marzo e fino al 29 aprile 2018 . “Alfonso Leto. Opere scelte 1977-2018” è un progetto della Fondazione Orestiadi, in collaborazione con Fondazione Sant’Elia, che porta la firma autorevole di Marco Meneguzzo, docente dell’Accademia di Brera a Milano e autore di un articolato e documentato percorso di studi sugli artisti siciliani del secondo ‘900. La mostra di Alfonso Leto fa parte del grande cartellone di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018.

​Siciliano di nascita, romano d’adozione, Francesco Trombadori è stato un artista dalle qualità sopra le righe. Paesaggista e ritrattista, mostra nella sua pittura quell’occhio sensibile figlio di un lasso di tempo che corre tra due grandi guerre: al pittore dedica un’ampia retrospettiva la Galleria d’arte Moderna che dal 23 marzo al 2 settembre ospita “Francesco Trombadori. Essenziale verità delle cose”. Vengono esposte circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia; e inoltre, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale dall'archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. La mostra è a cura di Giovanna Caterina De Feo ed arriva a Palermo dopo essere stata allo GNAM di Roma. Dopo più di dieci anni dall’ultima mostra monografica nella sua città natale, Siracusa, Trombadori ritorna a far parlare di sé.

Dopo alterne vicende, il celebre Ritratto di Donna Franca Florio, eseguito da Giovanni Boldini e simbolo della Belle époque, torna nella sua città, a Villa Zito, in occasione delle iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018.
La mostra Il ritorno di Donna Franca Florio sarà aperta al pubblico fino al 20 maggio.

Arriva fino al 10 giugno a villa Zito in via Libertà la mostra dedicata ai pittori "Caravaggeschi".

Le mani di ieri e i saperi di oggi. Gli artigiani del passato che affondavano in tradizioni secolari, e i loro “nipoti”, gli artigiani di oggi, che navigano leggeri in mondi impalpabili dove si discute di stampe virtuali, comunicazione integrata, nuove tecnologie. Il risultato che resta sul tavolo è sempre lo stesso: l’uomo, essere pensante, deve fare i conti con il suo passato per immergersi nel suo futuro. Nasce dal confronto, la nuova avventura di I World a Palazzo Bonocore, a Palermo: nel Museo delle Eredità Immateriali, prende vita I Craft, a cura di Lucio Tambuzzo, durerà fino al 31 marzo. Patrocinio dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana.

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X