IL RAID

Palermo, 5 km di cavi di rame rubati: 80 punti luce spenti, la Favorita al buio

di

PALERMO. Ottanta punti luce al buio nel Parco della Favorita, dopo il raid di questa notte di oltre cinquemila metri di cavi elettrici di rame. La denuncia è stata presentata dai tecnici della Amg alla polizia.

Gli agenti insieme agli operai hanno effettuato un sopralluogo in viale Diana. L'impianto elettrico è stato trovato spento. Dai controlli è emerso che i cavi elettrici  sono stati sono stati tolti dalle canalette. Il presidente di Amg Energia, Giampaolo Galante, ha commentato: “Ci sono danni gravissimi. Sono interessati sia il tratto di viale Diana, da Casa Natura fino alla fine della strada prima di arrivare a Mondello, sia viale Ercole dalla fontana d’Ercole fino alla Palazzina Cinese”.
Già un mese fa c’è stato un furto sempre in viale Ercole nel tratto finale.  Nel parco della Favorita i ladri riescono ad agire praticamente indisturbati. “Riescono ad aprire i tombini nei vialetti laterali,  che sono coperti dalle siepi, dove la gente fa jogging. I cavi vengono sfilati con dei mezzi meccanici, non con le mani. Una ingente quantità di rame non potrebbe essere rubata da ladri inesperti. In questo momento i nostri tecnici sono al lavoro per studiare delle soluzioni per la riattivazione dei punti luce - ha continuato Galante – Pensiamo  di risolvere il problema dei furti di cavi elettrici in zone come quelle della Favorita che di notte sono deserte. Vogliamo sostituire i cavi di rame con quelli di alluminio, che sono più spessi. Dovremo modificare le nostre canalette, ma questa è l’unica soluzione per il lungo periodo”.
Questo pomeriggio i tecnici dell’Amg stanno verificando se sono stati rubati dei cavi anche in via Marinai Alliata, sempre nella zona di Mondello.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X