CONFARTIGIANATO

Lustrascarpe a Palermo, individuate le prime 12 postazioni

di
lustrascarpe palermo, sciuscià, Palermo, Economia
Foto Archivio

PALERMO. Si avvicina il primo giorno di lavoro per i lustrascarpe della cooperativa Shoeshine 2.0. targata Confartigianato. Entro la fine della prossima settimana, si pensa venerdì, le poltrone costruite in legno faranno il loro esordio nelle dodici postazioni individuate in città: via Libertà (angolo via Archimede), via Libertà (altezza piazza Castelnuovo), via Principe di Belmonte 100, via Magliocco, via XX settembre, via Volturno, piazza don Bosco (altezza bar Alba), via Maqueda (altezza piazza Bellini), corso Vittorio Emanuele (nei pressi di villa Bonanno).

Per altre tre postazioni nei pressi di piazza Verdi si attende il via libera da parte della Sovrintendenza ai beni culturali. Il progetto prende vita dopo mesi di formazione dei nuovi Sciuscià 2.0.

Fra di loro ci sono laureati e diplomati provenienti anche da altre regioni dell’Italia, che hanno deciso di scommettere sul progetto. La cooperativa era in attesa della concessione del suolo pubblico da parte dello Sportello unico per le attività
produttive (Suap), procedura che adesso è stata definita.

Il costo di un anno di suolo pubblico sarà coperto dall’agenzia Generali assicurazioni di piazzale Ungheria, ultima arrivata tra le tante imprese che hanno partecipato e sponsorizzato il progetto: dalle attrezzature alle poltrone, dagli indumenti ai prodotti per la lucidatura e la pulizia delle scarpe alla consulenza fiscale.

L’iniziativa dei lustrascarpe ha destato molta curiosità tra i media ed è subito rimbalzata su molte emittenti nazionali ed europee, talk show e trasmissioni di intrattenimento, considerata come un modello per creare lavoro sulla base degli antichi mestieri.

Il progetto è destinato a crescere anche a Cefalù e Monreale. La cooperativa dei lustrascarpe punta anche a fare business con la pubblicità che sarà ben visibile sui lati della postazione in legno. La lucidature costerà cinque euro. Ma sarà possibile anche la pulizia e i trattamenti di tutti i prodotti in pelle e camoscio, quindi non solo calzature, la riparazione delle scarpe e le consegne a domicilio.

Anche se la loro prima apparizione c’è stata nel corso dell’evento Vuitton, cioè poche settimane fa, tra i moderni lustrascarpe c’è molta attesa per il giorno dell’esordio in piazza alla conquista dei primi clienti.

Dal primo giorno di lavoro saranno operative anche le piattaforme dei social media: Facebbok, Twitter e Instagram. «Finalmente si entra nel vivo del progetto - afferma Nunzio Reina, presidente della Confartigianato palermitana -. Ormai ci siamo. Abbiamo tutto pronto per inaugurare il servizio nelle principali vie e piazze del centro storico. Siamo giunti così alla fine di un progetto ambizioso, complicato ma realizzato».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X