Tv, tavoli e sedie ai pazienti dell'ospedale dei bambini di Palermo

PALERMO. Nuovi schermi tv per il reparto di lungodegenza per i bambini ricoverati all’ospedale di Cristina e ancora piccoli tavoli e sedie per svolgere attività ludico-ricreative, un videoproiettore, un computer portatile e tutto l’arredamento per la sala conferenze, dove si svolge attività di ricerca.

È quanto è stato donato questa mattina dai fratelli Antonio e Vincenzo Cancascì, titolari della società siciliana di prodotti petroliferi.

Si tratta della quarta donazione all’ospedale Di Cristina di Palermo.

“Abbiamo scelto un ospedale pediatrico perché pensiamo che i bambini ricoverati debbano avere maggiore dignità e sostegno in un momento delicato come quello della degenza ospedaliera”, spiega Antonio Cancascì.

L’obiettivo dei due imprenditori siciliani è quello di creare una Onlus a carattere sociale che prenda il nome di Michele Cancascì, padre di Antonio e Vincenzo. “L’ospedale dei bambini rimarrà il nostro partner privilegiato e speriamo di poter coinvolgere e sensibilizzare altri imprenditori nell’attività di impegno nel sociale. È necessario che nella nostra società ci siano più persone che abbiamo il coraggio di donare”, continua Antonio Cancascì.

Questa mattina a ricevere i doni dei due fratelli Cancascì c’erano il direttore generale del Civico Giovanni Migliore, il direttore sanitario Giorgio Trizzino e tutti i primari della struttura ospedaliera.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X