PALERMO

Partenza in sordina per i saldi in Sicilia, ma le stime parlano di acquisti in crescita

di

PALERMO. Saldi fuori stagione. Con un anticipo di tre giorni rispetto al resto d’Italia, ieri in Sicilia è ufficialmente partita la stagione dei saldi invernali. Niente corse all’acquisto conveniente, gran viavai nei centri commerciali.

Format che si rispetta di anno in anno, ma dal significato sempre più vuoto. Perché in questa stagione, tormentata ancora da una crisi che sfodera unghiate, prima che arrivassero i saldi i riflettori si erano accesi sulle vendite promozionali, valide tutto l’anno; ma anche sul «venerdì nero» (black friday), che in 24 ore ha frantumato tutti i record di vendite scontate. Sconti voluti dai commercianti anche poco dopo il via della zona a traffico limitato.

Per non parlare del taglio del costo dell’abbigliamento effettuato al momento di pagare, o la priorità sugli acquisti in saldo ai clienti fidelizzati, invitati con sms ed email a visitare i negozi. A questo punto, è normale chiedersi cosa è rimasto sugli scaffali, dopo questa sfilza di vendite molto convenienti?

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X