PALERMO

Il post-festino «regala» 40 tonnellate di rifiuti e 37 frigoriferi

di

PALERMO. Ciò che è rimasto del Festino di Santa Rosalia, qualche ora dopo la fine delle celebrazioni, sono quaranta tonnellate di spazzatura abbandonata selvaggiamente da chi al Foro Italico ha atteso l'arrivo del carro, cenando per strada.

Al termine dei fuochi d' artificio gli operai di Rap e Reset si sono messi al lavoro per riportare la situazione alla normalità. Gran parte della spazzatura è stata rimossa ma il forte vento in queste ultime ore ha sparpagliato cartacce, bottiglie e stoviglie in plastica.

Secondo i dati forniti dalla Rap, l'azienda che in città si occupa dell'igiene pubblica, sono stati ottanta gli operatori ecologici che si sono occupati della bonifica delle spazi in cui si sono svolte le celebrazioni del Festino. Inoltre sono stati messi in azione ventidue autocarri con varie caratteristiche, due autocompattatori grandi, sei spazzatrici, due cassoni, ottanta bidoni con carrello.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X