SIT IN ALLA REGIONE

Protesta dei lavoratori Fincantieri a Palermo, traffico in tilt

di

PALERMO. Paralisi del traffico in piazza Indipendenza a Palermo per la protesta dei lavoratori dei cantieri navali. Fin dalle 7 di questa mattina i lavoratori di Fincantieri manifestano con un sit-in sotto la presidenza della Regione, per chiedere al governatore Rosario Crocetta un incontro sulle misure per affrontare la crisi del cantiere navale.

Le protesta nasce per i mancati investimenti nel bacino di Palermo e dal mancato interessamento delle istituzioni locali su questa problematica economico – lavorativa che coinvolgi migliaia di lavoratori. I 180 operai delle tre cooperative dell’indotto Portisti Picchettini e Spevesanae hanno esaurito gli ammortizzatori sociali, perché dal 2008 sono senza commesse. Mentre il resto dei lavoratori di Fincantieri continua ad andare avanti con la cassa integrazione, ma la preoccupazione sale perché mancano le commesse nel bacino palermitano.
Nei giorni scorsi i lavoratori di Fincantieri e delle cooperative storiche dell'indotto hanno tenuto già dei sit-in sia davanti allo stabilimento in via dei Cantieri  che sotto palazzo delle Aquile.

“La nostra mobilitazione continua. Vista la totale assenza del presidente della Regione sulla vicenda Fincantieri, oggi siamo scesi in piazza davanti a palazzo d'Orleans per chiedere di essere convocati- dichiarano Francesco Foti, Serafino Biondo e Giuseppe Pirrotta, Rsu Fiom Cgil Palermo - Il presidente Crocetta non ci ha mai incontrati, non ha fatto nessuna dichiarazione sul ruolo della Regione in questa vicenda, sugli investimenti annunciati per i bacini, sugli impegni assunti e non rispettati. Oggi chiediamo di sapere quali iniziative il presidente della Regione intenda assumere per il rilancio del cantiere e per sollecitare Fincantieri a portare commesse a Palermo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X