SERIE A

Vazquez rimedia alle amnesie difensive
Col Sassuolo punto d'oro del Palermo

di
Il Mudo decisivo con un gol e un assist. Il Sassuolo ribalta lo svantaggio, ma Djurdjevic fissa il risultato sul 2-2

PALERMO. Con le unghie e con i denti il Palermo si porta a casa un punto che potrebbe davvero essere fondamentale per la permanenza in serie A. I rosanero pareggiano 2-2 con il Sassuolo al Mapei Stadium e approfitta delle sconfitte di Carpi e Frosinone, portandosi così a sette punti di vantaggio dalle terzultime. Un pari scoppiettante, ricco di sofferenza, il Palermo non ha certamente giocato una grandissima partita, ma oggi era importante non perdere e i rosanero hanno centrato in pieno l’obiettivo.

Una grande partita di Vazquez – a segno nell’1-0 – ha permesso al Palermo di riuscire a limitare i danni di una difesa che continua ad essere salvata da un grande Sorrentino. Dopo il gol di Vazquez è arrivato il gol di Defrel, poi la rete di Missiroli e infine il pareggio di Djurdjevic. Nel finale grande sofferenza con il solito Sorrentino a togliere le castagne dal fuoco. Bene così, il Palermo fa un altro passo importante verso la salvezza. La cronaca: Tedesco e Schelotto cambiano formazione, in difesa c’è Morganella al posto di Struna, a centrocampo spazio per Brugman, in avanti Trajkovski e Djurdjevic assieme a Vazquez. Nel Sassuolo spazio a Defrel, Berardi e Falcinelli.

Il Sassuolo gestisce e fa girare palla nei primi minuti, il Palermo attende e cerca le ripartenze con Vazquez. Berardi prova i riflessi di Sorrentino con un tiro dalla distanza che il portiere riesce a neutralizzare. Poi al 13’ sempre Berardi prova il destro e palla che esce di poco. I rosa rispondono con un tiro arcuato di Djurdjevic che si spegne a lato. Gara non proprio esaltante, regna l’equilibrio nella prima fase del match.Il Palermo la sblocca al 30’, grande assist di Trajkovski per Vazquez che mette all’angolino con un bel diagonale. I rosa prendono coraggio e iniziano a fraseggiare, Sassuolo che non riesce a rendersi pericoloso.

Al 45’ però il Sassuolo riesce a trovare il gol del pareggio, Falcinelli libera di tacco Defrel che tutto solo batte Sorrentino per l’1-1, solita incertezza della difesa rosanero. Ripresa, Schelotto e Tedesco non cambiano nulla. A 50’ il Sassuolo va in vantaggio: palla in mezzo per Antei che fa sponda per Missiroli che di testa mette all’angolo, nulla da fare per Sorrentino. Il Palermo però reagisce e pareggia con Djrudjevic di testa dopo un grande assist di Vazquez, 2-2. La gara diventa bella e vibrante, le due squadre giocano a viso aperto. I neroverdi tornano ad attaccare, il Palermo si difende e gioca solo su Vazquez. Missiroli al 70’ fallisce il nuovo vantaggio di testa. Intanto entra Quaison al posto di Trajkovski. Intanto doppio giallo per Lazaar e fuori anzitempo dal match. Entra anche Rispoli al posto di Djurdjevic, nel Sassuolo entra Sansone. Falcinelli sfiora il vantaggio con un bel tiro dalla distanza. Poi ancora Falcinelli di testa e miracolo di Sorrentino. Assalto del Sassuolo, il Palermo si salva come può. Finisce 2-2.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X