CAMBIO IN PANCHINA

Palermo, tandem per il dopo Ballardini
Zamparini sceglie Schelotto e Viviani

di
allenatore palermo, Calcio, palermo calcio, SERIE A, Beppe Iachini, Davide Ballardini, Fabio Viviani, Guillermo Barros Schelotto, Maurizio Zamparini, Palermo, Qui Palermo
Guglielmo Barros Schelotto

PALERMO. Ancora un colpo di scena in casa Palermo. Il presidente rosanero Maurizio Zamparini ha annunciato l’ennesimo colpo a sorpresa: contro il Genoa in panchina ci sarà Fabio Viviani ma il collaboratore tecnico della società sarà affiancato da un nuovo allenatore.

Un quarto tecnico, un nome che il numero uno di viale del Fante ha annunciato in una conferenza stampa – tramite skype – che si è svolta allo stadio Barbera. Il nome del nuovo tecnico rosanero, che allenerà assieme a Viviani, è Guglielmo Barros Schelotto, allenatore argentino.

"Dopo la vittoria di ieri - ha detto Zamparini - e dopo i fatti dell’altro ieri e dopo quanto detto dal nostro capitano in tv, ho dovuto passare una nottata in bianca per trovare una soluzione e oggi ho trovato quella che per me è la migliore soluzione. Alle volte, dice il detto, le disgrazie non vengono per nuocere. La squadra ieri, senza un allenatore operativo, è riuscita a fare risultato anche se gli dei del calcio ci hanno dato una mano".

Il presidente ha raccontato un precedente: "Circa un mese è venuto a casa ma in Friuli un importante allenatore argentino al quale, su mia richiesta, ho parlato di questo progetto di un Palermo nuovo. Con innesti giusti da potere effettuare il prossimo anno un campionato di livello superiore, e mi è venuto a trovare questo allenatore col quale abbiamo raggiunto un accordo per giugno di quest’anno. Il Palermo, quindi, da giugno partirà da una nuova strada. Visto quanto successo in questi giorni, ho chiamato già questo allenatore che ha dato la sua disponibilità e in più abbiamo in casa Viviani che ha il patentino e conosce benissimo la squadra. Ci sarà lui, sarà il trait d’union tra quello che c’è stato prima e quello che ci sarà dopo".

C'è stato anche un confronto con la squadra: "Oggi ho voluto interpellare Vazquez per chiedere informazioni su Guillermo Barros Schellotto. In Argentina ha fatto l’allenatore per tre anni con il Lanus, ha conquistato una Copa Sudamericana, conquistando la semifinale di Copa Libertadores e arrivando una volta secondo e una volta terzo in campionato. Nella nostra riunione di un mese fa mi ha detto che vuole conoscere il calcio italiano ed il calcio europeo, la sua visione è poi andare in una squadra top. È un allenatore che verrà per un progetto che inizierà già da adesso, conosce i giocatori e qual è la forza del Palermo. Ha l’esperienza di chi ha fatto il calcio argentino".

A Genoa ci sarà Viviani in panchina, sarà il vice allenatore in campo che lavorerà anche con Barros Schelotto. "Non è stata una scelta facile - ha chiarito Zamparini - ma avendo io nella testa un Palermo diverso nei prossimi anni, ho anticipato di sei mesi quello che farò a giugno. Come lavoreranno i due? Sceglieranno insieme ma il lavoro viene fatto da entrambi e si confronteranno. Il titolare però sarà Schelotto. Lo presenterò alla squadra, già domenica forse sarà in tribuna contro il Genoa. Io ho Viviani e Sorrentino, era molto più rischioso rimanere come eravamo e i fatti lo dimostreranno”.

Zamparini parla anche dell’addio di Ballardini: “Un allenatore non si può comportare come ha fatto lui, io lavorerò con i miei avvocati per la risoluzione del contratto. Ha perso la fiducia dei giocatori ed è venuta a mancare quel rapporto fiduciario tra squadra e allenatore. Iachini? Deve ritornare sulla terra, è volato in cielo con il Palermo e deve tornare quello di una volta”.

Sul fronte mercato: “Il nuovo Cavani sarà Norbert Balogh, l’ho pagato 5 milioni di euro e sarà la prossima punta di diamante del Palermo, così come ho fatto con Cavani e Dybala. Io di calcio ne capisco, seguo giocatori di livello per i reparti dove manca qualcosa. Servirà un centrale, adesso abbiamo preso un rimedio che giocherà nel campionato italiano ma a giugno arriverà qualcuno di livello. Prenderemo un altro centrocampista e un esterno sinistro, tutti giocatori di qualità. Schelotto ha ribadito che il Palermo è una buona squadra, son sicuro che con gli arrivi che ci saranno sarà una buona squadra. Abbiamo anche preso Cionek dal Modena”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X