SERIE A

Palermo, Terzi: bisogna fare punti anche in trasferta

di

PALERMO. Da panchinaro, quasi spettatore in tribuna, a titolare. Il calcio a volte è proprio strano, imprevedibile. Claudio Terzi, dopo due gare dal primo minuto, vuole adesso un’altra chance. Il difensore è soddisfatto delle sue prestazioni contro Inter e Napoli: “Sono proprio contento di come è andata col Napoli – dice in sala stampa - a Milano non era stato il vero Palermo e poi avevamo anche sciupato due occasioni che avrebbero cambiato la partita. Però è vero che non eravamo i soliti. Col Napoli è venuta una grande partita e si è visto anche nel risultato”.

Terzi parla della difesa a quattro schierata contro il Napoli: “E’ stato un banco di prova importante, non avevamo mai fatto la difesa a 4 con Iachini, eppure sia difesa che centrocampo hanno retto bene, abbiamo giocato benissimo come quando schieriamo la difesa a 3. Adesso il mister sa di poter contare su una soluzione in più”.

Quasi sul punto di andare via a gennaio, poi la permanenza: “A gennaio ho avuto diverse richieste, le ho valutate perché mi mancava giocare la domenica e ho seriamente pensato di andare altrove a giocare – ha rivelato Terzi -. La città mi piace, il gruppo pure, però non giocare era una cosa che mi pesava tanto. Poi il mister mi ha spiegato quanto sono importante e mi ha convinto a proseguire come parte di questo progetto. Stare fuori non mi fa certo piacere, pensavo di meritare più spazio e per questo mi sono guardato intorno. Ho avuto la possibilità di giocare, dimostrando quanto mi sono allenato bene in questi mesi, senza mai fare una polemica. Spero di avere ulteriore spazio”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X