DAI LETTORI

Zisa, ingresso ai giardini vietato alle carrozzine

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute

Rifiuti/540
Giuseppe Alia
da via dell’Airone
Nella zona di via dell’Airone la spazzatura ha invaso già la strada. Da più di 30 giorni la spazzatura non viene tolta. Oggi (ieri per chi legge, ndr), essendo presente il mercatino, è proprio un piacere vedere i commercianti esporre la propria merce accanto alla spazzatura.

Buche e marciapiedi/104

Vincenzo
da via Altofonte
Sono un residente di via Altofonte parte alta, volevo segnalare che all'altezza del civico 120 davanti all'ingresso della ditta Bartolini c'è una buca e questo può creare un pericolo sia per i pedoni sia per gli automobilisti.

Verde/65
C. Picone
dai Giardini della Zisa
Sabato scorso mi sono recato con la mia famiglia ai giardini della Zisa ed ho trovato i cancelli aperti solo parzialmente. L’apertura parziale impedisce o rende molto difficoltoso l'ingresso a passeggini e carrozzine per disabili. Nel mio caso abbiamo dovuto prendere in braccio entrambi i miei gemelli, chiudere il passeggino e riaprirlo all’interno del giardino stesso, ripetendo la stessa operazione sia all’ingresso che all’uscita. Ciò rende in pratica l’accesso per un genitore da solo e/o un disabile impossibile, vi chiedo pertanto, se possibile di prevedere l’apertura completa della cancellata. Il problema è stato da me riscontrato in tutte le occasioni in cui mi sono recato ai giardini della Zisa da agosto ad oggi e preciso che l'apertura ridotta non serve per bloccare l'accesso dei motorini che hanno comunque lo spazio necessario per entrare nella villa stessa.

Maurizio Castagnetta
dalla Cala
Uscendo dalla chiesa di Santa Maria della Catena lo scenario è di degrado. Siamo alla Cala: le aiuole sono abbandonate e piene di erbacce. Un albero è inclinato ed è molto pericoloso. Qui arrivano migliaia di turisti e vedono tutto questo abbandono.

Illuminazione/39
silvano Lo Scalzo
da via del Celso
Desidero segnalare il lampione spento di via del Celso numero 95 che è ancora spento nonostante.

(Strade al buio, servirebbero 118 milioni di euro per rimettere in sesto gli attualmente 66 malconci circuiti di illuminazione pubblica della città. Senza considerare gli ormai famosi fondi Fas, fondi per le aree sottoutilizzate concesse dal governo. Quindici milioni di euro destinati al rifacimento della rete d’illuminazione pubblica in quattro aree che rappresentano solo una piccola porzione delle risorse economiche necessarie per rispondere alle esigenze di impianti sempre più vecchi e datati. «Il capoluogo siciliano - sottolinea Amg - possiede oggi più di 47 mila punti luce divisi in due tipologie: punti luce alimentati in “serie” e sistema di alimentazione in “derivazione”. Di questi punti luce, circa il 54 per cento (oltre 25 mila) risalgono agli anni Sessanta/Ottanta e sono alimentati in “serie”, sistema di alimentazione la cui componentistica è diventata, per ragioni tecniche e di mercato, sempre più difficile da reperire. Sono questi gli impianti più datati della città. Di questi punti luce alimentati in “serie”, circa 3.500 sono già interessati da progetti e finanziamenti (fondi Fas-Cipe). I rimanenti, circa 22 mila, sono stati inseriti dal Comune nel programma triennale delle Opere pubbliche 2013-2015, sulla base di una ricognizione generale eseguita da Amg energia». Amg Energia ricorda che i cittadini hanno a disposizione varie modalità per segnalare un guasto di pubblica illuminazione: è in funzione, 24 ore su 24, il numero verde 800 66 11 99; è possibile inviare un sms al numero 3202041040, anteponendo al testo del messaggio il codice 222; infine attraverso il sito internet, è possibile inviare una e-mail utilizzando un modulo da compilare, con campi predefiniti e obbligatori destinati all’indicazione del luogo del guasto, al numero civico di riferimento, alle informazioni utili per identificare la zona e alla sintetica descrizione del problema, con la possibilità di allegare anche immagini).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X