TRASPORTI

La compagnia con un solo aereo: l’Enac fa scattare i controlli a Palermo

di
Ieri cancellati due voli Fly Hermes. Dopo due giorni all’aeroporto di Palermo, sono partiti invece i 160 passeggeri diretti a Torino: tra loro una donna incinta

PALERMO. Cancellati i due voli di ieri. Partenza con fortissimo ritardo per i 160 passeggeri bloccati per due giorni all’aeroporto di Palermo. Per la Fly Hermes è stato un inizio d’anno da dimenticare.
La compagnia maltese ieri pomeriggio ha comunicato di avere cancellato i voli delle 12.30 e delle 13.05 Comiso-Palermo e Palermo-Torino previsti per oggi. I passeggeri dovrebbero essere riprotetti con un volo Alitalia. Una nuova tegola dopo i disagi provocati ai 160 passeggeri che sono partiti all’una di notte dopo 35 ore di ritardo da Palermo alla volta di Torino. I viaggiatori hanno passato il giorno dell’Epifania e ieri al Falcone-Borsellino. Tra loro una donna incinta.

«Arrivato l’aereo a Palermo - dice Vincenzo Ballone di Casteltermini - non potevamo partire perché non volevano rifornire il velivolo della compagnia maltese. Così ci hanno riferito nello scalo uomini della Gesap. Siamo stati in ostaggio altre due ore. Avevamo fatto i controlli di sicurezza e non potevamo andare via né partire». Alla fine tra proteste e mediazioni l’aereo è decollato verso Torino. La Gesap, che gestisce lo scalo palermitano, ha chiesto l’intervento dell’Enac, scrivendo una lettera al presidente Vito Riggio. Il quale ha chiesto di avviare accertamenti «al direttore generale Alessio Quaranta», come si legge in una nota dell’Ente nazionale aviazione civile, «ai fini dell’irrogazione di eventuali sanzioni».

L'ARTICOLO INTEGRALE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X