COMUNE

Vigili a Monreale, una sola auto e niente divise

di
Una situazione che deriva dalle difficoltà di cassa del Comune, a rischio dissesto. L’assessore Russo: «A giorni la gara d’appalto per il vestiario»

MONREALE. Con il nuovo anno si ripresentano intatti i gravi problemi che affliggono iel corpo di polizia municipale. Un colpo molto «particolare» peraltro, quello della cittdina normanna: sono in tanti a «comandare» e in pochissimi a «obbedire». Un paradosso tutto monrealese, dove una pianta organica ridotta al minimo storico viene segnalato da Massimiliano Lo Biondo, componente del consiglio provinciale del Partito democratico, il quale pone l'accento sui disagi dell'ufficio che fa capo al «nucleo operativo protezione ambientale». Una struttura della quale «è quasi azzerato l’organico, oltre che i mezzi e gli strumenti», per una situazione «che riduce tragicamente il potere di contollo del territorio».

Il tutto mentre non diminuiscono le difficoltà d'azione dell’intero corpo, che deve confrontarsi con il cambio di sede causato dall'adeguamento alle norme dei suoi uffici e anche con la carenza di automezzi legati allo svolgimento delle attività proprie dei «caschi bianchi». In particolare, a quest’ultimo problema si aggiunge il funzionamento a singhiozzo delle linee telefoniche. Per ciò che riguarda le vetture, solo da qualche giorno agli agenti è stata fornita un'utilitaria dal Comune (la situazione di disagio era stata segnalata fra gli altri dall’ex sindaco Salvino Caputo, di Forza Italia), mentre altri cinque mezzi, tra i quali due fuoristrada, non possono essere utilizzati in quanto le loro condizioni non permettono il rinnovo della revisione prevista per legge.

A fare discutere è la situazione che sta alla base di tutto questo: le difficoltà economiche che attanagliano il Comune. «È infatti sufficiente - fa notare il consigliere Marco Intravaia (Vivi Monreale) - osservare l'abbigliamento dei vigili, in abito civile per mancanza di fornitura delle divise, che per regolamento devono essere rinnovate ogni due anni (l'ultima nel 2007). Mentre da un altro verso si continua a ignorare un confronto con i sindacati per permettere a un certo numero di soggetti di indossare la divisa e permettere la normalizzazione di tutti i servizi. La mancanza di divisa lede l'immagine e l'autorevolezza del comando di polizia municipale».

Su quest’ultimo problema a rispondere è l'assessore al Bilancio Sandro Russo. «L'anno scorso - spiega - dalla passata amministrazione era stata messa a disposizione la cifra di 9 mila euro in bilancio per eseguire la prima fornitura, ma la gara è andata deserta. Sarà espletata al più presto un’altra gara per la fornitura del vestiario dei vigili urbani attingendo ai proventi dell'articolo 208, ossia il 50 per cento delle enteate delle contravvenzioni».

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X