Arriva la "soffiata", sequestrati settanta chili di hashish

Una telefonata anonima, con la "solita" voce napoletana, ha permesso l'arresto di Carmine Auricchio, 30 anni, fermato in via Mariano Stabile con il grosso carico di sostanze stupefacenti. E' la nona segnalazione misteriosa che arriva in Questura
Palermo, Cronaca

PALERMO. Una nuova soffiata «napoletana» giunta alla questura di Palermo ha consentito, venerdì scorso,  l'arresto di Carmine Auricchio, 30 anni, napoletano fermato in via Mariano Stabile nel capoluogo siciliano su un auto in cui sono stati trovati 70 kg di hashish. La polizia dice che l'operazione è avvenuta dopo la «nona precisa segnalazione anonima, giunta telefonicamente il giorno prima in Questura, con cui un uomo di mezza età e dal marcato accento campano dopo essersi fatto 'riconoscerè suggeriva ai poliziotti di prestare attenzione ai movimenti di un'autovettura, di cui forniva la targa e il modello, che sarebbero avvenuti venerdì». L'uomo dice la polizia aveva già contattato la questura otto volte tra il 2011 e il 2012: fornendo indicazioni in base alle quali sono stati arrestati diversi trafficanti e sequestrati 30 Kg di hashish; 1 Kg di cocaina e 6 Kg di hashish; 40 Kg di hashish; 54 Kg di hashish; 2 quintali di hashish; mezzo quintale di hashish; e l'ottava volta, lo scorso 30 agosto, quando venne fermato un corriere con altro mezzo quintale di hashish.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook