Roghi e tensione, ancora rifiuti in fiamme a Palermo

A fuoco decine di cassonetti e centinaia di chili di spazzatura a Bonagia, alla periferia est del capoluogo siciliano. Emergenza spazzatura a otto giorno dalla chiusura della discarica di Bellolampo. Fiamme anche nelle campagne di Belmonte Mezzagno

PALERMO. Roghi e tensione non si sedano. Altra notte di incendi per le strade di Palermo, in fiamme decine di cassonetti e centinaia di chili di spazzatura a Bonagia, alla periferia est del capoluogo siciliano. Una di quelle zone dove, più che in altre, l’emergenza rifiuti si fa sentire a otto giorno dalla chiusura della discarica di Bellolampo dove un incendio doloso sta bruciando la quinta vasca, bloccando di fatto la raccolta in gran parte della città. In particolare i disagi, e i roghi, più evidenti sono stati registrati in via della Giraffa e via del levriere.
L’Amia, l’azienda di igiene ambientale, sta cercando di correre ai ripari portando i rifiuti in altre discariche ma è ovvio che tutto va a rilento.
Questa notte, con strascichi anche nelle prime ore del mattino, a fuoco anche le campagne di Belmonte Mezzagno.

AGGIORNAMENTO DELLE 16.49. Si accumula la spazzatura attorno ai cassonetti, sia in periferia che in centro, e in tutta Palermo si susseguono roghi di immondizia. Nelle traverse della via Roma, una delle principali arterie cittadine, la spazzatura copre parte delle vetrine dei negozi. Una vera e propria minidiscarica si è creata in via Monte San Calogero, vicino lo svincolo di via Belgio, ma la situazione resta critica in gran parte della città.
Si riescono a smaltire 700 tonnellate di rifiuti al giorno (600 fino a ieri) che vengono in parte conferite nelle discariche siciliane dagli autotrasportatori contrattualizzati dall'Amia per l'emergenza. Ma il loro numero non è sufficiente e spesso sono i mezzi dell'Amia a raggiungere la discarica di Mazzarò (Messina). "Fino a quando non riusciremo a raccogliere 900-1000 tonnellate di spazzatura al giorno, la situazione rimarrà critica", spiega il direttore generale dell'Amia Nicolò Gervasi.
Da ieri è entrato in azione il "gruppo" pale meccaniche che sta operando in via Brunelleschi, via Olimpo, nella zona della Fiera e a piazza Magione. E sette squadre stanno operando disinfestazioni e derattizzazioni nelle zone dove si sono accumulati rifiuti. Questo pomeriggio si svolgerà una riunione operativa alla Protezione civile, con il Comune, la Regione, l'Arpa e l'Amia per fare il punto sulla situazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook