stampa
Dimensione testo

Sport

Home Video Sport Windsurf a Mondello, Sieber: "Qui c'è qualcosa di speciale, mi sento a casa"

Windsurf a Mondello, Sieber: "Qui c'è qualcosa di speciale, mi sento a casa"

Con le prime prove di ieri pomeriggio sostenute da venti di levante ha preso il via a Mondello il campionato del mondo della classe windsurfer, organizzato dal circolo Albaria nel 40° anniversario della fondazione. In acqua 350 concorrenti di 25 nazioni.

Tre le regate portate a termine nelle categorie medio-pesanti e pesanti. Due prove invece per i leggeri e i medio leggeri, per gli under 19 e per le donne. Pronostici rispettati in tutte le categorie. Tra i leggeri in testa si trova Marco Casagrande; tra i medio-leggeri Nicola Campus; tra i medio-pesanti Alessandro Alberti; tra i pesanti Riccardo Giordano. La marsalese Laura Linares comanda la classifica femminile e il giovanissimo Blasco Aronica è in testa agli under 15.

Molto rammaricato e contrariato il palermitano Marco Casagrande punta di diamante del club Albaria. Dopo aver vinto le prime due prove tra i leggeri, si è visto privare del terzo successo a soli 30 metri dall’arrivo, quando la giuria ha annullato la prova per il calare del vento.

Oggi in calendario prevede altre tre prove della course-race e possibilmente anche le regate di slalom. Non prenderà parte alle gare di oggi il campione olimpico Chris Sieber, austriaco oro a Sidney, per lui noie muscolari: “Sono triste perché in un posto così bello come Mondello vorrei sempre gareggiare - dice Sieber - qui c’è qualcosa di speciale, l’acqua è meravigliosa. Mi sento a casa. Speriamo di poter già tornare a gareggiare domani. La festa di benvenuto? Tutto speciale, che bellezza questa terra”.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X