stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Il Palchetto della Musica di Palermo intitolato alla cantante Giuni Russo

Il Palchetto della Musica di Palermo intitolato alla cantante Giuni Russo

Il Palchetto della Musica di Piazza Castelnuovo a Palermo da oggi porta il nome di Giuni Russo, la cantante originaria di Borgo Vecchio morta nel 2004, a soli 53 anni.

Questa mattina, l’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, e la Soprintendente di Palermo, Selima Giuliano, hanno partecipato alla cerimonia di scopertura della targa in memoria di Giuni Russo insieme al sindaco Lagalla e all’assessore comunale alla Cultura, Giampiero Cannella.

La richiesta di legare il nome del Palchetto della Musica a Giuni Russo era stata avanzata diversi anni fa da Maria Antonietta Sisini, presidente dell'Associazione GiuniRussoArte, sua compagna artistica e di vita ed era stata supportata anche da una petizione promossa dal giornale Palermotoday.

L’apposizione di una targa in memoria di Giuni Russo nelle immediate vicinanze del Palchetto della Musica, il luogo dove la cantante si esibì giovanissima agli esordi della carriera, è stata disposta dalla Commissione toponomastica del Comune di Palermo.

La targa, voluta anche dall’assessorato regionale dei Beni Culturali e dall’assessore Samonà, è stata realizzata dalla Soprintendenza di Palermo.

Giuni, artista di ricerca, sperimentale e d’avanguardia, è riuscita a spaziare tra generi diversi, a partire dal pop e passando attraverso jazz ed elettronica, fino ad arrivare alla musica sacra. Poteva coprire cinque ottave e raggiungere anche toni che imitavano per acutezza i versi dei gabbiani. Sapeva cantare in lingue diverse: ha inciso in italiano, siciliano, inglese, francese, ebraico, giapponese, greco e latino.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X