Palermo
Speciali
Tutte le sezioni
VIDEO

Palermo, restituita l'antica immagine di Santa Caterina rubata nel 2004

This browser does not support the video element.

È stata restituita alla diocesi di Palermo, oggi nel tardo pomeriggio, l'antica immagine di Santa Caterina, rubata nel 2004 all'istituto Opera Pia Pignatelli Gulí. Il maggiore Giampaolo Brasili, comandante del nucleo dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale di Napoli, ha consegnato il ritaglio a don Giuseppe Bucaro, direttore dell'ufficio per i Beni culturali ecclesiastici di Palermo, che ha così commentato l'avvenimento: "È un momento particolarmente emozionante, sia perché il dipinto torna alla diocesi, ma anche perché a quest'opera sono personalmente legato. Speriamo sia l'inizio di un percorso che porti a ritrovare tante altre opere che sono state rubate nel corso degli anni". È a Napoli che il ritaglio è stato rinvenuto, grazie all'attività investigativa coordinata dalla procura del capoluogo campano, che ha condotto degli accertamenti su alcune compravendite di opere con titoli di credito scoperti. "Abbiamo così trovato all'interno dell'abitazione di un commerciante beni riconducibili a 12 furti differenti", racconta il maggiore Brasili. "Il valore dell'immagine di Santa Caterina", aggiunge poi, "è più devozionale che economico", ma il suo ritrovamento è importante: "bisogna sottolineare", conclude infatti Brasili, "che si tratta di un ritaglio del dipinto più grande, fatto per rendere difficoltosa la correlazione tra l'opera sequestrata e l'opera da ricercare". Il video di Virginia Cataldi.