stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Palermo, imbrattata la statua di Crispi in piazza Croci: rivendicato il gesto vandalico

Palermo, imbrattata la statua di Crispi in piazza Croci: rivendicato il gesto vandalico

Imbrattata con vernice rossa la statua di Francesco Crispi a Palermo. Una azione, quella di piazza Antonio Mordini (conosciuta dai palermitani come piazza Croci) è stata rivendicata sui social dal gruppo degli "Indipendentisti di Trinacria".

Un atto di vandalismo perpetrato nella notte in corrispondenza del giorno dell’anniversario dell’Unità d’Italia, accompagnato da un messaggio che spiega le motivazioni: "Francesco Crispi è per noi l’uomo che fece arrestare e condannare a secoli di galera i dirigenti dei Fasci siciliani, un movimento sociale enorme di uomini e donne che chiedevano la terra, si organizzavano in circoli, manifestavano pacificamente in paesi e città. Il primo grande movimento organizzato del lavoro che chiede diritti e dignità. A quest’uomo, un siciliano che ordinò all’esercito di sparare sui siciliani, la retorica nazionalista ha dedicato strade, piazze e monumenti – macchiandosi del sangue stesso di quelle stragi".

La scultura di Crispi, considerato uno dei promotori della Rivoluzione siciliana del 1848 e fra gli ideatori della spedizione dei Mille, è dello scultore palermitano Mario Rutelli. Alla base del monumento, realizzato nel 1923, è raffigurata un'aquila, simbolo della città, che regge il fascio littorio.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X