stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Sequestro da un milione di euro a Palermo, la finanza: "Così funzionava il sistema delle truffe all'Inps"

Sequestro da un milione di euro a Palermo, la finanza: "Così funzionava il sistema delle truffe all'Inps"

Dal reperimento dei beneficiari alla truffa per ottenere la pensione di invalidità. Così funzionava il sistema di truffe all'Inps che ha portato al sequestro da un milione di euro nei confronti di Antonino Randazzo, considerato dagli investigatori l'ideatore del raggiro.

Ne parla Gianluca Angelini, comandante del nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo.

Nell'ambito dell'indagine della Guardia di finanza di Palermo che aveva scoperto una truffa all'Inps che assicurava pensioni di invalidità in cambio di soldi, la sezione misure di prevenzione del tribunale ha emesso un provvedimento di sequestro patrimoniale per un milione di euro nei confronti di Antonino Randazzo, ritenuto a capo dell'organizzazione criminale.

Randazzo era stato arrestato dal nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo a gennaio del 2020 perché accusato di realizzare sistematiche truffe ai danni dell'Inps a vantaggio di diversi soggetti che, in cambio di cospicue somme di denaro, avevano ottenuto pensioni di invalidità pur godendo di ottima salute. Per queste accuse è stato rinviato a giudizio per traffico di influenze illecite, falsità ideologica, truffa ai danni dello Stato, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e impiego di denaro di provenienza illecita insieme a 17 persone La truffa sarebbe stata commessa con la complicità di 11 medici di famiglia. In tutto gli indagati furono 23.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X