stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Impresa edile abusiva e dipendente in nero col reddito di cittadinanza: due denunce a Cinisi

Impresa edile abusiva e dipendente in nero col reddito di cittadinanza: due denunce a Cinisi

Scoperta un'impresa edile abusiva a Cinisi, scattano due denunce in seguito ai controlli della Guardia di finanza di Partinico. Le fiamme gialle hanno infatti sorpreso due persone intente a caricare su un automezzo commerciale bidoni di smalti e pitture e nel corso della loro identificazione hanno scoperto un deposito in cui erano stoccate centinaia di confezioni di pittura, smalti e solventi, materiali decorativi e altre attrezzature.

Uno dei due uomini, qualificatosi come il titolare dell’impresa, ha dichiarato di operare abusivamente da tempo, in assenza di autorizzazione amministrativa per l’inizio dell’attività, senza aver palesato la propria posizione al fisco e servendosi della collaborazione del secondo soggetto identificato dai finanzieri. Per il titolare è scattata una sanzione da 1.032 a 4.131 euro per mancata apertura della partita Iva mentre una multa di 4.320 euro gli è stata comminata per l'impiego di manodopera irregolare.

I finanzieri hanno sequestrato il locale e tutta la merce all'interno denunciando il responsabile alla Procura della Repubblica di Palermo. Gli ulteriori approfondimenti investigativi hanno inoltre permesso di appurare che il lavoratore dipendente percepiva il reddito di cittadinanza indebitamente dal mese di febbraio del 2021, avendo omesso di comunicare la variazione della propria posizione lavorativa e reddituale all’Inps. L'uomo è stato denunciato e l'ente erogatore informato per la revoca del sussidio e il recupero degli importi indebitamente percepiti, risultati pari a 2.500 euro.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X