stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Scommesse illegali a Palermo, il colonnello Angelini: "Un network su tre livelli"

Scommesse illegali a Palermo, il colonnello Angelini: "Un network su tre livelli"

Blitz della guardia di finanza del regno delle scommesse illegali tra Palermo e Napoli. Un giro di affari di almeno 2,5 milioni al mese. L'operazione ha portato all'arresto di 15 persone, sei in carcere e nove ai domiciliari. Sequestrate anche sei agenzie.

Dalle intercettazioni è emerso che le due associazioni a delinquere erano capeggiate da Salvatore Rubino, uno degli arrestati nel blitz della guardia di finanza nell'ambito dell'operazione "All In si gioca".

"Disvelato un vero e proprio network illegale di raccolta delle scommesse articolato su tre livelli - spiega il colonnello Gianluca Angelini -. Il bookmaker che si pone sul mercato attraverso il sito illegale, il master, che è responsabile per la promozione del prodotto e svolge le funzioni di capoarea e infine la rete degli agenti che sul territorio raccolgono le puntate. Ad ogni livello spettavano poi provvigioni commisurate al volume di giocate che si riusciva a generare".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X