stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Palermo chiede giustizia per Agostino, lo zio: "La morte di mio nipote sia una scossa per la città"

Palermo chiede giustizia per Agostino, lo zio: "La morte di mio nipote sia una scossa per la città"

Mentre continuano le indagini sulla tragica notte che ha portato alla morte del diciassettenne Agostino Cardovino, a Palermo amici e familiari si riuniscono all'incrocio fatale, tra Viale Regione e via Perpignano, per chiedere una maggiore sicurezza stradale.

"Chiediamo all'amministrazione comunale di intervenire- dice il consigliere regionale Vincenzo Figuccia -. Insieme a questo, di realizzare le strisce pedonali, di consentire la possibilità di prenotare i semafori anche agli ipovedenti. Bastano piccole cose per dare maggiore tranquillità ai cittadini e rendere giustizia rispetto a questo reato di cui purtroppo la città si è macchiata".

"La morte di mio nipote - continua commosso lo zio di Agostino - deve essere una scossa per questa città, perché non possiamo dimenticare un ragazzo del genere. Mio nipote deve riuscire, attraverso la sua morte, ad aggiustare tante cose a Palermo, perché ne abbiamo bisogno".

Video di Marcella Chirchio.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X