stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Raid razzista nel market dei cingalesi, Ruperti: "Violenza inaudita con sbarre e mazze"

Raid razzista nel market dei cingalesi, Ruperti: "Violenza inaudita con sbarre e mazze"

Rapina e lesioni, aggravate dall’odio razziale. È stata inaudita la violenza con la quale un gruppo criminale ha picchiato alcuni cittadini cingalesi all'interno di un market a Palermo qualche mese fa. Per questo motivo è stata eseguita un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip di Palermo, nei confronti di un gruppo di malviventi palermitani.

Le vittime furono fatte bersaglio di calci e pugni e una di loro, trascinata nel retrobottega del negozio e malmenata, subì la rapina dell’anello che portava al dito.

"Uno di questi cingalesi era stato apostrofato perché aveva urinato per terra - ha detto il capo della squadra mobile di Palermo, Rodolfo Ruperti - Per questo motivo è stato malmenato prima per strada e poi all'interno del market, dove aveva trovato riparo. Qui sono entrate 11 persone, armate di sbarre e mazze, scagliandosi con violenza contro il bengalese e altri connazionali".

 

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X