Lombardo e il pentimento dopo l'incontro con padre Sarullo: "Mi colpì il suo sguardo"

"Ho rivisto me stesso bambino". Parla così il pentito Andrea Lombardo riferendosi a padre Filippo Sarullo. Ed è proprio grazie a Sarullo che Lombardo dice di aver deciso di intraprendere la strada del pentimento, diventando collaboratore di giustizia.

Sarullo in questa video intervista parla di questo percorso intrapreso da Lombardo.

Tutto è iniziato l'8 luglio quando Lombardo incontra Sarullo a Pagliarelli, dove era stata portata da Corrado Lorefice la reliquia di Santa Rosalia.

Sarullo "mi ha ricordato i miei sogni da piccolo. Io non volevo questa vita, non volevo essere mafioso", dirà poi Lombardo. Ricordando quell'incontro, oggi Sarullo dice di Lombardo: "Mi colpì il suo sguardo".

Ecco che, deponendo nel processo in cui è accusato, insieme al padre Francesco, oggi anche lui collaboratore di giustizia, di avere ordinato l’omicidio di Vincenzo Urso, accusa i complici e gli esecutori materiali.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X