stampa
Dimensione testo

"Operaio Rap interrompe il servizio per firmare ad uno stand Lega ": il racconto di un cittadino

Un operaio della Rap in servizio si ferma con un mezzo dell'azienda in via Libertà, a Palermo, per firmare in uno dei gazebo della Lega in difesa delle iniziative del loro leader e ministro dell'Interno Matteo Salvini. A fotografare la scena e a denunciare il tutto un cittadino che si trovava in zona.

"Sono uno che si arrabbia per questi soprusi - racconta Salvatore Scibetta a gds.it -. Mentre ero a fare una passeggiata ho visto con i miei occhi un mezzo della Rap fermo al gazebo della raccolta firma contro il sindaco Orlando, con l'operaio che firmava la petizione.

Sono passati più di 3-4 minuti. Non si può interrompere un servizio pubblico per fare i propri comodi. E' vero che si può manifestare il proprio dissenso, ma fuori dall'orario di lavoro. Se ci lamentiamo che la città è sporca e poi si contribuisce a creare queste situazioni lo trovo paradossale".

"Sono già stati avviati gli accertamenti con il caposervizio. Qualsiasi sia il motivo poco interessa, nessuno si può fermare durante il lavoro per  delle faccende personali. Nessuno gli toglie il diritto di esprimersi politicamente, ci mancherebbe, non mi interessa, ma se si è fermato sarà sanzionato", dice l'amministratore unico della Rap Norata.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X