stampa
Dimensione testo

Vigile aggredito in piazza Verdi, finisce in ospedale - Video

PALERMO. Un vigile urbano è stato aggredito questo pomeriggio in piazza Verdi, di fronte al teatro Massimo. L'agente, secondo quanto ricostruito, era impegnato nel multare e sequestrare alcuni motorini presenti nell'area, insieme ad un collega, quando entrambi sono stati aggrediti da un ragazzo di circa 20 anni. Il vigile avrebbe fermato lo scooter con a bordo il ventenne per effettuare un controllo sul mezzo.

Non appena il giovane ha compreso che il suo mezzo, evidentemente irregolare, stava per essere sequestrato (il motociclista non aveva patente, mai conseguita, e assicurazione), ha perso il controllo e in men che non si dica, dagli insulti presto si è passato ai fatti. Il vigile è stato colpito in pieno volto con due violentissime testate. L'agente è finito a terra, ma ha avuto la forza di rialzarsi e di bloccare, con l'aiuto del suo collega, l'aggressore. Entrambi sono stati trasportati in ospedale, al Policlinico, dove sono stati medicati. Il ventenne è stato interrogato. Sul posto anche la polizia.

Informato dell'accaduto, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha espresso “vicinanza e solidarietà al vigile aggredito, al comandante Vincenzo Messina ed all’intero corpo della polizia municipale. Si tratta di un episodio gravissimo ed intollerabile e sia ben chiaro a tutti – ha continuato - che questa amministrazione non rimarrà inerte nei confronti di quanti, evidentemente rimasti sul gradino più basso della scala evolutiva, si illudono di poter usare la violenza quale assurda perorazione delle proprie, presunte ragioni. Ciascuno rammenti che i vigili, quotidianamente, lavorano e rischiano la propria incolumità a fianco dei cittadini, per salvaguardare i più elementari principi di legalità e convivenza civile ed evitare che si sprofondi nell’anarchia".

immagini di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X