stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Geraci Siculo, 4 alberi monumentali da abbracciare per tenere lontano il cancro

Geraci Siculo, 4 alberi monumentali da abbracciare per tenere lontano il cancro

di

Un frassino e tre sughere per prevenire i tumori: i visitatori pronti ad abbracciare gli alberi monumentali di Geraci Siculo, sulle Madonie. Un progetto che servirà a valorizzare ed a salvaguardare la salute delle persone che visiteranno questi quattro alberi - iscritti al registro del ministero delle Politiche agricole - inserendoli di fatto in un percorso naturalistico, quasi benessere, e che servirà non solo mostrarli in tutta la loro bellezza, ma anche a promuovere la pratica della silvoterapia.

Concretamente, è un vero e proprio abbraccio all’albero che in modo semplice, ma efficace, avrà un effetto terapeutico su chiunque utilizzerà questa pratica. In sostanza, basterà abbracciare uno di questi alberi (o tutti e quattro) e si riceverà indietro benessere fisico solo dal contatto diretto e ravvicinato. «I benefici di questo gesto - ha detto il sindaco di Geraci, Luigi Iuppa - cioè quello di abbracciare un albero, sono ormai riconosciuti. La nostra idea è quella di creare un percorso ad hoc per stimolare questa iniziativa e incentivare la conoscenza delle meraviglie del nostro territorio, a partire proprio dagli alberi monumentali».

E per questo progetto la Regione Siciliana ha stanziato dei fondi al borgo madonita che serviranno per la sistemazione di uno degli alberi monumentali. Ma non è finita, perché dopo questo intervento, verranno anche predisposti dei percorsi naturalistici che permetteranno di visitare questi veri e propri monumenti della natura e di sfruttarne i loro potenti effetti terapeutici. Terapeutici, perché abbracciare o sedersi accanto all’albero, non si ferma solo alla possibilità di respirare aria pulita ed incontaminata, ma va ben oltre perché va considerato che gli alberi hanno creato una rete di connessioni molto prima dell’uomo che ha inventato internet. Infatti, la loro rete di radici gli consente di vivere in simbiosi e di scambiarsi fra loro molecole, sostanze nutritive ed anche segnali elettrici con informazioni. Ovviamente attraverso queste connessioni, gli alberi non faranno miracoli ma posso sortire effetti benefici - dimostrati scientificamente - grazie al rilascio di terpeni, che sono che secrezioni che rilasciano gli alberi attraverso la corteccia e le foglie. Una sorta di gas che una volta che raggiunge il nostro sistema immunitario lo potenzia dandogli effetti anticancerogeni.

Ma l'abbraccio di un albero è molto altro. Nella radicalità di questo gesto, che assomiglia molto al legame tra una madre e un figlio, tra due amanti, c’è il riconoscimento che la nostra vita non può prescindere dalla relazione con gli alberi. Ovunque. Anche dove rappresentano solo delle oasi del paesaggio urbano: parchi, giardini, strade alberate, piccoli angoli di verde. Abbiamo bisogno degli alberi, come loro hanno bisogno di noi e delle nostre cure. Abbracciare gli alberi, respirare l’aria nelle loro dirette vicinanze, non produce soltanto benefici alla mente, non aiuta solo a rilassarsi abbassando stress e tensioni. Ci sono effetti salutari anche in termini organici. Il numero dei globuli rossi aumenta; la circolazione sanguigna migliora; i polmoni delle persone che hanno problemi cronici sul piano polmonare, lavorano meglio e con minore sforzo; il sonno e la sua qualità ne traggono un significativo beneficio; l’invecchiamento delle cellule viene ritardato. Insomma, una vera ricetta della salute.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X