stampa
Dimensione testo

"La musica di Palermo è una figata": incontro a palazzo Branciforte su band, artisti, club e studi di registrazione - Foto

PALERMO. Club, etichette indipendenti, festival dal respiro internazionale, studi di registrazione, artisti e band che attraversano generi diversi: la scena musicale "underground" di Palermo (e dintorni) non è mai stata così in fermento.

Questo tema verrà discusso il 10 aprile alle 18, presso la “Sala dei 99” di Palazzo Branciforte (Via Bara all'Olivella, 2 – Palermo), insieme ad alcuni dei protagonisti di questa incredibile avventura che sta animando il capoluogo siciliano.

Interverranno: Roberto Cammarata (musicista), Omosumo (band) , Serena Ganci (musicista), Nicolò Carnesi (musicista), Alessio Bondì (musicista), Sergio Serradifalco per Malintenti dischi, Fabio Rizzo per 800a Records Gianfranco Raimondo e Vincenzo Barreca (Ypsigrock), Gabriele Lo Piccolo (ufficio stampa). A moderare il dibattito penserà Barbara Tomasino.

Folk, rock, cantautorato, elettronica, sperimentazioni linguistiche e tradizioni rilette in chiave post-moderna, questo e molto altro rende in questi giorni speciale la città, ne hanno parlato anche le riviste specializzate come Rumore e Rolling Stone, perché "la musica di Palermo è una figata".

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X