stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il palermitano Sgarito rieletto presidente degli aritmologi siciliani
CARDIOLOGIA

Il palermitano Sgarito rieletto presidente degli aritmologi siciliani

Palermo, Politica
Giuseppe Sgarito

Il cardiologo palermitano Giuseppe Sgarito, 47 anni, è stato rieletto nei giorni scorsi, in occasione del congresso nazionale, per il secondo mandato presidente regionale dell’Associazione italiana aritmologia e cardiostimolazione.

Sono stati eletti nel direttivo: Marco Lisi dell’ospedale Cannizzaro di Catania, Daniela Dugo del policlinico di Catania, Giuseppe Picciolo del Bonino Pulejo-Piemonte di Messina, Mirko Luparelli dell’ospedale Ingrassia di Palermo e Calogero Geraci dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.

Giuseppe Sgarito da 15 anni lavora all’ospedale Civico di Palermo, dove è direttore dell’unità di elettrofisiologia e responsabile del centro di riferimento regionale di cardioaritmologia. «Le aritmie oggi sono diventate tra le patologie più rilevanti della salute pubblica - spiega Sgarito - e arrivano a colpire più del 5% della popolazione siciliana. Tuttavia, nella nostra regione abbiamo centri di alta specializzazione che nell’ultimo anno hanno eseguito circa mille interventi di ablazione cardiaca di aritmie che nella maggior parte dei casi risolvono definitivamente il problema. In Italia gli interventi nell’ultimo anno sono stati oltre 20mila, ciò significa che la rete artimologica siciliana andrebbe ulteriormente potenziata. È uno degli obiettivi che la nostra associazione si pone». A Palermo, l’ospedale Civico è centro di riferimento regionale per il trattamento delle aritmie complesse delle cosiddette tempeste aritmiche ventricolari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X