COMUNE

Palermo, amministrazione commissariata sul nuovo Prg

PALERMO. Il Dipartimento regionale  dell'Urbanistica (che è parte dell'Assessorato Territorio e  Ambiente) ha deciso di procedere al commissariamento del Prg di  Palermo.     «Il Comune di Palermo, nonostante l'obbligo dal 2012 di  adottare il nuovo Piano regolatore - dice Nadia Spallitta,  consigliere comunale pd - in questi anni è rimasto inerte,  privilegiando la via delle varianti urbanistiche a un Prg  anacronistico (in quanto elaborato nel 1994), obsoleto e  superato oggi dalla natura giuridica di Palermo quale Città  metropolitana. In altri termini, nonostante le dichiarazioni del  sindaco sulla necessità di creare verde e fermare il consumo del  territorio, l'amministrazione ha continuato nei fatti a  prevedere interventi edilizi, talvolta anche a danno delle  residue aree di verde».

«Prima i giudici del Tar, poi quelli del Cga - aggiunge   Stefania Munafò, responsabile ambiente della segreteria del Pd  di Palermo - che dichiarano illegittimi gli atti di questa  amministrazione e dopo i tribunali anche gli organi  amministrativi e istituzionali bacchettano l'operato  dell'amministrazione Orlando che nella sua arroganza non ha  ritenuto di dovere rispondere ad una nota in cui si chiedevano  notizie sul Prg intimando il commissariamento».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X