stampa
Dimensione testo
LA SOCIETA'

Riscossione Sicilia, istituita commissione d'indagine all'Ars

Una commissione d'indagine e di studio per verificare la situazione patrimoniale e i conti di Riscossione Sicilia

PALERMO. Una commissione d'indagine e di studio per verificare la situazione patrimoniale e i conti di Riscossione Sicilia, la società di recupero dei tributi controllata dalla Regione, è stata istituita in seno alla commissione Bilancio dell'Ars: presidente il deputato Giovanni Panepinto (Pd).

«L'obiettivo - spiega il presidente della commissione Bilancio, Vincenzo Vinciullo, è di contribuire per
trovare le soluzioni a salvaguardia dei contribuenti siciliani, dei beni societari, se ce ne sono, e del personale». Dopo la decadenza del Cda, a seguito delle dimissioni di due consiglieri su tre nel pieno della discussione all'Ars della norma della finanziaria per la ricapitalizzazione poi approvata, Riscossione Sicilia non ha ancora una governance.

«Valuterò insieme a Fiumefreddo il da farsi, non l'avrei mai mollato e se non ci fosse stata la ricapitalizzazione di Riscossione Sicilia ero pronto a dimettermi. Con Fiumefreddo e il mio governo è stata avviata la caccia ai grandi evasori, non l'ho mai mollato e intendo valorizzarlo».

Lo ha detto il presidente della Regione Rosario Crocetta ai cronisti parlando dell'azzeramento del Cda di Riscossione Sicilia, la partecipata che si occupa di riscuotere i tributi nell'isola, a causa della decisione di due componenti del Cda di dimettersi la scorsa settimana, mentre in aula all'Ars erano in discussione le norme sulla ricapitalizzazione della società.

Le dimissioni dei due componenti hanno determinato anche la decadenza del presidente di Riscossione Sicilia, Antonio Fiumefreddo. A chi chiedeva se intende nominarlo nuovamente, Crocetta ha risposto: «Valuteremo insieme, intendo salvare Riscossione. Le questioni che riguardano gli incarichi non si annunciano mai prima, ma si comunicano dopo averle fatte».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X