stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Palermo, nasce il primo comitato di lotta dei part-time di Poste Italiane
PRECARI

Palermo, nasce il primo comitato di lotta dei part-time di Poste Italiane

Si è costituito presso la Camera del Lavoro di Palermo il «comitato di lotta dei part-time di Poste Italiane», per chiedere, nella prospettiva delle assunzioni annunciate dal nuovo piano industriale dell'azienda, la trasformazione dei contratti dei precari in full time

PALERMO.  Si è costituito presso la Camera del Lavoro di Palermo il «comitato di lotta dei part-time di Poste Italiane», per chiedere, nella prospettiva delle assunzioni annunciate dal nuovo piano industriale dell'azienda, la trasformazione dei contratti dei precari in full time.

La prima mobilitazione è già annunciata: un sit-in davanti la sede regionale di Poste in Via De Gasperi per le ore 9 del 19 giugno. Si tratta di un comitato spontaneo, composto da lavoratori che hanno aderito indipendentemente dalla sigla sindacale d'appartenenza. I part-time postali, che in Sicilia sono 1250, se pur a tempo indeterminato si definiscono comunque «precari»
perchè alla ridotta retribuzione si aggiungono le spese dei lunghi spostamenti per recarsi nel posto di lavoro in altri comuni e in molti casi il lavoratore contribuisce al sostentamento della famiglia in quanto il genitore, lasciandogli
il posto di lavoro a Poste italiane col meccanismo padre-figlio, oggi si trova esodato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X