stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caos allo Zen di Palermo dopo un controllo su uno scooter, carabinieri aggrediti
UN ARRESTO

Caos allo Zen di Palermo dopo un controllo su uno scooter, carabinieri aggrediti

Palermo, Cronaca
Controlli dei carabinieri allo Zen (foto d'archivio)

Momenti di tensione oggi nel quartiere Zen di Palermo, dove un giovane agli arresti domiciliari ha insultato i carabinieri che stavano eseguendo un controllo sullo scooter che si trovava nei pressi dell’abitazione, verificando targa e numero di telaio. Anche alcuni amici e parenti del giovane di 23 anni, S.R. - arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale - si sono uniti agli insulti nei confronti degli uomini dell’Arma.

E’ stato necessario l’intervento di una ventina tra militari e poliziotti per riportare la calma. E’ successo tutto intorno a mezzogiorno. I carabinieri erano andati nell’abitazione del giovane per controllare uno scooter sottoposto a fermo amministrativo.

In poco tempo davanti alla stazione San Filippo Neri sono arrivati amici e parenti del ragazzo, tra i quali anche il fratello minorenne, ed è scoppiato il caos. Il giovane e gli altri presenti hanno cercato di danneggiare lo scooter e hanno ingaggiato una colluttazione con i carabinieri, al termine della quale il ventitreenne è stato arrestato e riportato ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X