stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, taglio delle ore di lavoro per i pulizieri: protesta all'azienda Villa Sofia-Cervello
DOPO IL CAMBIO DI APPALTO

Palermo, taglio delle ore di lavoro per i pulizieri: protesta all'azienda Villa Sofia-Cervello

Continua lo stato di agitazione dei lavoratori dell’appalto del servizio sanificazione e pulizia dell’azienda Villa Sofia Cervello. Domani si terrà un’assemblea su due turni dei 321 addetti aderenti, in cui con le organizzazioni sindacali Filcams Cgil Palermo, Fisascat Cisl Palermo Trapani e Uil Trasporti «saranno valutate le azioni da intraprendere alla scadenza della procedura di raffreddamento».

Al centro della vertenza, il cambio appalto dell’azienda Rekeep, subentrata alla Dussmann con una riduzione del 20 per cento delle ore di servizio da far effettuare al personale. «Valuteremo con il personale l’esito degli ultimi incontri e decideremo come procedere, valutando anche eventuali iniziative di sciopero - dichiarano per la Filcams Cgil Palermo il segretario generale Giuseppe Aiello e Manlio Mandalari, la segretaria generale di Fisascat Cisl Palermo Trapani Mimma Calabrò e Stefano Spitalieri, Paolo Di Maio segretario regionale Uil Trasporti e Paolo Riggi- Noi manteniamo la nostra posizione dichiarando di essere contrari a qualsiasi riduzione dell’appalto. Chiediamo il ripristino dei parametri orari dei lavoratori e dei loro livelli reddituali. Non è comprensibile un taglio del 20 per cento in un periodo in cui l’emergenza sanitaria è presente ancora in maniera consistente e non si può tirare al risparmio tagliando parte dei servizi essenziali. Si tratta di un taglio ingiustificato. Così non sarà possibile garantire tra l’altro un servizio adeguato all’utenza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X