stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Paziente con stenosi dell'arteria succlavia: intervento salvavita all'Ingrassia di Palermo
CARDIOLOGIA

Paziente con stenosi dell'arteria succlavia: intervento salvavita all'Ingrassia di Palermo

Eccezionale intervento all'ospedale Ingrassia di Palermo. Qui un paziente di 72 anni - affetto da sincope e pregresso infarto - è stato sottoposto ad una angioplastica dall’equipe di emodinamica. Ad eseguire l'intervento sono stati Daniele Pieri, insieme ad Antonino Rubino, Marianna Rubino, Mirko Luparelli ed agli infermieri.

“Sul paziente è stata effettuata una rivascolarizzazione percutanea – ha spiegato Daniele Pieri - di prima scelta per la buona fattibilità, con percentuale di successo dell’80% e minor rischio di complicanze. Al Doppler, l’inversione del flusso nell’arteria vertebrale sinistra è un indicatore molto sensibile di stenosi dell’arteria succlavia, patologia che può anche determinare infarti”.

L'ospedale Ingrassia, recentemente, è stato dotato di un nuovo angiografo digitale che permette la diagnosi e la terapia della patologia coronarica.

“Si prosegue dunque verso la creazione di un vero laboratorio di cardiologia interventistica e vascolare – ha sottolineato il direttore dell’UOC di Cardiologia dell’Ingrassia, Sergio Fasullo – è una struttura utile e indispensabile per i bisogni degli utenti”.

Nonostante la pandemia, lo scorso anno il reparto di Cardiologia dell’ospedale Ingrassia di Palermo ha lavorato a pieno ritmo. Alcuni numeri: 1.159 ricoveri ordinari, 385 procedure di angioplastica (di cui 34 chiusura PFO, stent carotide e femorali, laser e litotrissia coronarica) e 721 coronarografie.

E ancora 20.143 prestazioni ambulatoriali e 238 impianti di pacemaker.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X