stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Soldi dei disabili usati per viaggi e cene", assolto dalle accuse l'ex presidente dell'Aias
PALERMO

"Soldi dei disabili usati per viaggi e cene", assolto dalle accuse l'ex presidente dell'Aias

La corte d’appello di Palermo, presieduta da Adriana Piras, ribaltando la sentenza di primo grado, ha assolto l’ex presidente dell’Aias, l’Associazione italiana assistenza spastici, Giorgio Di Rosa, dall’accusa di aver utilizzato per spese personali 600mila euro che l’Asp aveva assegnato all’ente per l’assistenza ai disabili.

Il tribunale lo aveva condannato a due anni di carcere. Di Rosa era difeso dall’avvocato Giovanni Di Benedetto. Secondo l’accusa l’imputato avrebbe speso la somma in cene al ristorante, viaggi e hotel.

La corte d’appello ha invece accolto la tesi difensiva scagionando l’ex presidente con la formula «perché il fatto non sussiste» e revocando il risarcimento deliberato in primo grado per l’Aias. Per la vicenda Di Rosa è stato condannato con sentenza ormai definitiva dalla Corte dei Conti a risarcire all’Asp 275mila euro di danno.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X