stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, occupano un fabbricato che era stato confiscato ad un familiare: denunciati 2 coniugi
CARINI

Mafia, occupano un fabbricato che era stato confiscato ad un familiare: denunciati 2 coniugi

Due coniugi che occupavano abusivamente un fabbricato confiscato alla mafia sono stati denunciati dai finanzieri della Tenenza di Carini, in servizio congiunto con la locale Polizia Municipale.

L'immobile, assegnato dal 2016 al Comune dall’Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati, è risultato occupato da C.P., 59enne, e C.A., 56enne, quest’ultima figlia di un pluripregiudicato condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso ed al quale per tale motivo erano stati confiscati tutti i beni mobili ed immobili.

È stato scoperto anche un allaccio abusivo alla rete elettrica nazionale realizzato con un collegamento diretto per mezzo di due cavi monofase.

I coniugi, sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Palermo per invasione di terreni ed edifici, deturpamento e imbrattamento di cose altrui e furto di energia elettrica.

Sono risultati anche percettori del Reddito di Cittadinanza e pertanto segnalati all’Inps competente per territorio, per l’irrogazione della sanzione amministrativa di revoca/decadenza del beneficio nonché per il recupero delle somme indebitamente percepite, pari ad euro 8.865 euro.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X