stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, morto migrante 15enne sbarcato dalla Allegra. La tutrice: "Corpo con segni di tortura"
ERA IN COMA

Palermo, morto migrante 15enne sbarcato dalla Allegra. La tutrice: "Corpo con segni di tortura"

È morto all’ospedale Ingrassia di Palermo il migrante 15enne sbarcato dalla nave-quarantena Allegra nei giorni scorsi. Lo apprende l’AGI.

Sabato scorso il migrante era entrato in coma, spiegava lo stesso giorno Alessandra Puccio, tutrice legale del minore non accompagnato. Il migrante era stato per 15 giorni in quarantena sulla nave "sebbene in stato di salute molto grave".

"Il suo corpo - proseguiva Puccio - è martoriato da segni di tortura; il viaggio non sarà stato facile segni di denutrizione e disidratazione. Dopo aver superato i test con la somministrazione di due tamponi negativi è sbarcato ed è subito stato ricoverato all’ospedale Cervello".

Entrato in coma, il 15enne "è stato trasferito all’ospedale Ingrassia perche all’ospedale Cervello non c'erano posti in rianimazione. Mi auguro che ce la faccia ma non posso non pensare a quei 15 giorni in cui in quarantena non ha ricevuto cure". Ed invece purtoppo il 15enne non ce l'ha fatta.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X