stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Voleva creare una cellula Isis a Palermo, condannato per istigazione al terrorismo
RITO ABBREVIATO

Voleva creare una cellula Isis a Palermo, condannato per istigazione al terrorismo

Condannato a due anni e otto mesi per Ossama Ghafir, cittadino marocchino di 19 anni, accusato di istigazione con finalità di terrorismo per avere programmato la creazione di una cellula Isis in Italia. A deciderlo, i gup del tribunale di Palermo, Lorenzo Jannelli.

Ghafir ha agito in concorso con il palermitano Giuseppe Frittitta, di 25 anni, camionista che abita a Villabate, mel Palermitano. Per un lungo periodo Frittitta ha vissuto a Brescia, mentre Ghafir risiedeva a Cerano, in provincia di Novara. Davanti al pm Calogero Ferrara, Frittitta aveva ammesso i fatti e ha patteggiato la pena alcuni mesi fa. Ghafir, invece, ha scelto invece il rito abbreviato.

Il giudice Jannelli ha stralciato alcune delle condotte attribuite all’imputato, altri fatti di istigazione con finalità di terrorismo e l’auto arruolamento nello Stato islamico, perché commessi quando il giovane era ancora minorenne. Gli atti sono stati così inviati al tribunale minorile del capoluogo siciliano.

Il marocchino e Frittitta avevano mantenuto i contatti attraverso internet e i social network e avevano programmato attività di appoggio all’esercito del cosiddetto Stato islamico. I due avevano anche programmato il trasferimento in Siria come foreign fighters e attività di terrorismo: si scambiavano per questo messaggi in cui esaltavano il jihad, la guerra santa.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X